Cosmetici industriali e bio: differenze vantaggi e svantaggi.


Bio è un termine che in questi ultimi anni è entrato prepotentemente nel nostro uso quotidiano, ciò che in passato era semplicemente definito “naturale” ora ha bisogno anche del suffisso “bio”, tre lettere che danno il chiaro segno di quali metodi siano stati scelti e di quale filosofia ci sia alla base della produzione.

Mentre in agricoltura è chiara a tutti la differenza tra prodotti bio e convenzionali, ovvero l’uso o meno di pesticidi e fertilizzanti chimici, totalmente assenti nelle aziende Biologiche.

Nel mondo della cosmesi questa differenza non è ancora così chiara.


La nostra scelta di produrre solo cosmetici biologici, ha preso le mosse proprio da tutti i problemi che i cosmetici industriali stavano, e stanno, causando alla salute delle donne, e soprattutto alla loro pelle.

La pelle, grazie alla sua attività metabolica, è, in una certa misura, in grado di assorbire le sostanze che le vengono applicate o con cui entra a contatto.


Per comprendere meglio le differenze tra cosmetici chimici e Make up bio, abbiamo chiesto un  parere pratico alla nostra cara Reda, che ci ha risposto con un video nel suo stile.

Ed un parere scientifico alla Dottoressa Ina De Marco, specializzata in Dermatologia e Venereologia presso la facoltà di medicina dell’Università “La Sapienza” di Roma.

Reda: Perchè usare il Bio


Di seguito il parere della Dott.ssa De Marco:

Quali sono le differenze tra Sintetico e Biologico?

“Le principali diversità risiedono nella composizione e nell’interazione che gli elementi utilizzati nella produzione dei cosmetici hanno con la pelle.

I prodotti industriali sono costituiti principalmente da sostanze di derivazione petrolchimica, ovvero:

  • oli minerali;
  • vaselina;
  • petrolati;
  • paraffina liquida;
  • siliconi

Tali sostanze sono utilizzate per i loro effetti conservativi, assicurano lunga vita al prodotto e gli consentendo di resistere alle alte temperature.

Inoltre, elemento non trascurabile, sono reperibili a un buon prezzo di mercato.

Vedendo da più vicino l’azione di queste sostanze notiamo, ad esempio, come gli oli minerali e i siliconi creino una specie di pellicola, un film sulla cute, occludendone i pori e non permettendo una corretta ossigenazione della pelle; si facilità cosi, soprattutto nei soggetti più inclini, l’insorgenza di acne e dermatosi allergiche.”

 “I cosmetici biologici sono al contrario composti da oli e cere di origine completamente vegetale.

Questi prodotti sono molto più tollerati dalla cute grazie alla loro composizione semplice e alla presenza di sostanze emulsionanti di derivazione vegetale che rispettano gli equilibri d’idratazione, il ph e i lipofili della cute.

In più la loro struttura biomolecolare ne permette un utilizzo sicuro ai soggetti con cute sensibile e alle donne in stato interessante.”

Ph:

il ph è l’“unità di misura” del grado di acidità della pelle, che varia da persona a persona e sul quale possono influire anche altri fattori, tra cui l’età, il sesso e le parti del corpo prese in considerazione.

Cosa scegliere

“Il mio consiglio da Dermatologa è di cominciare a variare le abitudini pensando ad un make-up che presti attenzione certo alla componente estetica, ma che allo stesso tempo preservi la peculiarità della nostra pelle, scegliendo prodotti biologici di qualità nel massimo rispetto della nostra cute.”

La salute passa (anche) attraverso il make up; dovrebbe interessarci moltissimo a quello che mettiamo sulla nostra pelle, come ci interessa quello che mangiamo.

E non basta essere attenti solo ai prodotti per la base trucco, come fondotinta, bb cream e correttori; ma dobbiamo prestare molta attenzione anche alla scelta di tutti i cosmetici usati.

Anche ombretti, ciprie, rossetti e mascara, non devono contenere nulla che può ledere la salute, nemmeno i coloranti dovrebbero essere di origine sintetica.

Ecco perché tutti i prodotti puroBIO sono composti solo da ingredienti e pigmenti 100% naturali.


La Pulizia del Viso

La salute della nostra pelle va protetta anche e sopratutto quando non siamo truccate. L’uso di cosmetici biologici non giustifica o non compensa un errata routine di struccaggio, detersione e idratazione della pelle.

Per questo puroBIO ha nella sua gamma di prodotti lo Struccante Bifasico.

Un detergente composto solo da ingredienti biologici, delicato sulla pelle ma perfetto per rimuovere tutto il make up, compresi mascare ed eyeliner; è importantissimo scegliere con attenzione i detergenti, perchè se ci pensate, sono i prodotti che lasciamo di più sulla nostra pelle, più del trucco. La pulizia del viso va fatta, generalmente, prima di andare a dormire, e i detergenti impiegati, resteranno sulla cute tutta la notte, momento in cui la pelle si autorigenera e che non va assolutamente ostacolato con alcun tipo di sostanza chimica.


Tutti i nostri prodotti sono sottoposti a controlli e sono certificati da parte di enti preposti, come ccpb e Natrue.

Per approfondire la tematica, non dovete assolutamente perdere il video che trovate qui

Video Tutorial: Struccaggio corretto

Lasciateci un commento per raccontarci le vostre esperienze, il vostro punto di vista e soprattutto perché avete scelto o sceglierete da ora in poi il BIO.

 

Grazie

Silvia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *